Ma perchè “non solo”?

Non soloNon solo. Perchè vogliamo che questo spazio sia un luogo virtuale non solo divulgativo, ma soprattutto, esperenziale, traduzione web del nostro modo di guardare alla vita, alle situazioni, alle relazioni, agli esseri umani, che spesso hanno enormi difficoltà, che sicuramente fanno tanti sbagli, ma che sono capaci di opere grandiose, di coraggio, di speranza, di volontà. Non solo parlare di counseling, ma permetterci di lasciarlo a tratti come cornice di sfondo, per focalizzarci sulle sensazioni che viviamo osservando, ascoltando la vita che scorre. Come vi accorgerete dal contenuto delle pagine di presentazione, così come dagli articoli postati, spesso ci diamo il permesso di esprimere le nostre sensazioni e, da quelle, di aprire le finestre su ulteriori riflessioni. A volte riconosciamo nelle storie descritte, tipici meccanismi che potrebbero essere resi consapevoli tramite un semplice incontro di counseling individuale, altre volte apriamo domande al limite del cosmico, a cui una risposta potrebbe esserci, ma mai assoluta: espressione delle teorie contemporanee unita al nostro sentire, che non vuole mettersi in cattedra, ma seduto fra cuscini, assieme a voi, che con domande, racconti e pensieri, date forma alle nostre sostanze. Per questo, tale spazio è dedicato a voi e grazie a voi trova il suo senso.

Ma non solo. Quanti di voi credono di essere “malati di mente”? Immagino pochi. Quanti di voi hanno un momento di difficoltà con il figlio adolescente, con i suoceri invadenti, con genitori iperaccudenti o affettivamente vitrei, con un partner con cui comunicare è sempre più una fatica immane, o con un capo che “non si capisce perché sia in quella posizione, visto che è un’autentico beota”? Immagino tutti.

Non Solo. Questo è uno spazio per avvicinarsi e confrontarsi con professionisti del mestiere prima ancora di pensare di iniziare un percorso di sviluppo. E’ un ‘occasione per incontrarci virtualmente anche prima di conoscerci vis a vis, respirando l’importanza che diamo a persone, vissuti e relazioni.

In questo spazio troverete l’occasione per seguirci negli eventi di interesse pubblico, per fare chiarezza sul mondo che sta intorno e dentro di noi, e per iniziare ad acquisire (o ad aver voglia di iniziare) un percorso di consapevolezza all’interno della propria autostima, delle proprie strategie di coping. Sono state funzionali in passato? Lo sono ancora oggi? Che responsabilità posso avere io, nel fatto che mi capitano sempre le stesse cose, nelle quali finisco per soffrire? Cosa si fa quando si viene licenziati? Cosa scelgo per me? che tipo di persona sono stata fino a ora  e che persona intendo diventare domani? E come penso di arrivare da qui a lì?

Hai in mente una di queste (o simili) domande? Per fortuna lo immaginavamo. Nella sezione “fai una domanda in privato“, troverete la nostra disponibilità ad aiutarvi a risolvere il dubbio. Non siate timidi: siamo vincolati dal segreto professionale.

Infine, Non Solo: ci vuoi raccontare della profonda gioia che hai provato nel fare una torta? Ma ben venga! Parliamo della tua gioia, che spesso si cela dietro cose semplici, obiettivi che permettono alla parte affettiva di noi di dirci “bravo! C’è l’hai fatta!”

Allora, come direbbe Busso, in un’ottica sistemica, “NonSolo“Counseling perché tutto nel cosmo è interconnesso, è la torta c’entra con il pensiero, l’emozione, e il comportamento con gli altri che risponderanno di conseguenza con un comportamento influenzato dalla loro “torta”.

Non Solo Counseling, perché una torta, un accadimento metropolitano, una riflessione mette la barba imbianca è vita, è emozione, è pensiero, è comportamento, è persona, e in definitiva è anche Counseling.