Archivio mensile Agosto 2015

Essere soli o sentirsi soli?

pensiero

Capita a volte di trovarsi in una casa vuota, in una condizione di fisica solitudine, e improvvisamente sentirsi liberi. Di girare nudi, di agire come vorremmo, di perdere tempo o di ordinarsi quella pizza che tanto ci piace. La solitudine diventa un “finalmente io”. Una boccata d’aria che proprio ci voleva. Un momento per stare in contatto con noi e scegliere “come se” non si dovesse rendere conto a nessuno della nostra natura.

Per altri la casa vuota diventa luogo ostile, noioso, che pretende che qualcosa venga fatto, ma privandoci della forza per azionarci: perché perdere tempo a cucinare s...

Leggi di più...
ferita

Cosa significa “riparare alle ferite con l’oro“, “riparare alle ferite con la ricchezza interiore“?

Quando subiamo una ferita o una delusione profonda, ci troviamo di fronte a un bivio: occultare l’integrità perduta o esaltare la storia della ricomposizione?

Un giorno con il mio terapeuta (ricordiamo che i counselor devono sempre intraprendere un percorso di psicoterapia e supervisione), affrontai temi comuni a noi tutti: le delusioni, le ferite, la fine, la rottura.
Parlavo dell’evento che mi aveva colpita con molto coinvolgimento e amarezza… come di un età dell’oro persa per sempre, perché ...

Leggi di più...